Accogliere

famiglia-azzurra

L’inserimento dei nuovi cittadini è un processo che investe l’intera società di accoglienza

Cidis Onlus si occupa di progetti di accoglienza integrata dal 2001, e fa parte della rete SPRAR (Servizio di Protezione di Richiedenti Asilo e Rifugiati) dal 2006. Nella convinzione che una società multiculturale possa nascere soltanto da un confronto reale che una deriva assistenzialista non consentirebbe di sviluppare, i progetti di accoglienza gestiti da Cidis Onlus sono fondati sul riconoscimento dell’alterità ma anche sulla responsabilizzazione dei migranti. Oltre a garantire beni di prima necessità, assistenza sanitaria e accompagnamento per l’espletamento delle pratiche burocratiche, interventi di mediazione culturale e corsi di lingua italiana, Cidis propone percorsi d’integrazione e di inserimento socio-economico individuali, studiati in base al profilo delle singole persone, volti perciò a garantirne una piena integrazione.

Il servizio SPRAR

Attualmente Cidis è ente attuatore dei Servizi SPRAR (triennio 2014-2016) in regione Calabria ed in regione Umbria, accogliendo in piccole strutture circa 300 richiedenti asilo e rifugiati, provvedendo loro assistenza legale, garanzia dei beni di prima necessità, interventi di mediazione culturale, informazione e orientamento al lavoro, assistenza sanitaria e accompagnamento per l’espletamento delle pratiche burocratiche, attività ricreative e culturali, corsi d’italiano L2, nonché la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico.

I Minori Stranieri Non Accompagnati

Cidis Onlus gestisce strutture di accoglienza per minori non accompagnati giunti in Italia a seguito di eventi di sbarco, garantendo loro la collocazione in Comunità alloggio e i diritti legali di protezione, per tutelarli, favorire il loro benessere, promuoverne la l’integrazione e la cittadinanza sociale. Maggiori informazioni sulle attivittà di Cidis con i MSNA possono essere trovate qui.

~ ~ ~

Gli Articoli più recenti di questa Categoria…