C’è anche Casa Teranga

Tra le attività che Cidis rivolge ai Minori arrivati soli si aggiunge la seconda accoglienza dei minori stranieri arrivati soli, un tipo di accoglienza che superando l’emergenza e la transitorietà delle strutture ponte, punta all’inserimento e alla graduale autonomia di minori adolescenti con una permanenza dei ragazzi che può estendersi fino al compimento della maggiore età.

Dallo scorso agosto Cidis ha attivato una nuova comunità a Caserta dedicata alla seconda accoglienza di minori stranieri non accompagnati. La struttura è autorizzata ad accogliere 10 MSNA di età compresa tra i 16 e i 18 anni, possibile in quanto la Regione Campania ha recepito tramite la delibera n.631 del 15 novembre 2016 l’accordo 16/64 CR9/C8-C15 sancito dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in data 5 maggio 2016 relativo a “requisiti minimi per l’accoglienza dei MSNA nel percorso verso l’autonomia”.

Casa Teranga, questo il nome della struttura, oggi ospita minori di sesso femminile, quasi maggiorenni, provenienti dalla Nigeria, dalla Sierra Leone e dal Senegal che seguite da un équipe quasi tutta al femminile stanno pian piano inserendosi nel territorio della città, frequentando la scuola, partecipando a laboratori artigianali e attività sportive.

Nel pomeriggio, con un aperitivo presso la struttura, si festeggia.

inaugurazione