IERI ED OGGI CONTRO LA DISCRIMINAZIONE

Come organismo che lavora da decenni per l’integrazione di cittadini di paesi terzi, apolidi, rifugiati e richiedenti asilo, per promuovere la coesione sociale e il dialogo interculturale contro ogni forma di razzismo, vogliamo OGGI riaffermare i nostri valori e il nostro impegno a contrastare la discriminazione.

Esprimere sconcerto per le dichiarazioni del Ministro degli Interni relative alla popolazione rom è solo un primo passo di un lavoro quotidiano che rivolgiamo a tutti i cittadini e alle comunità che sanno guardare al di là dei propri confini.

Non è superfluo ricordare che esistono strumenti di contrasto alla discriminazione su più livelli, che anche il privato cittadino può fare la sua parte, che il razzismo istituzionale è ancor più inaccettabile, che istituzioni specifiche raccolgono le denunce e si fanno promotori degli interessi dei discriminati.

Per suggerimenti su come agire se testimoni di una disciriminazione visitate http://www.networkantidiscriminazione.it/testimone-di-discriminazione-ecco-cosa-fare/ .

Vi lasciamo inoltre qualche interessante proposta pratica di contrasto alle discriminazioni raccolte tra i tanti cittadini che hanno partecipato al Networktour ANTIDISCRIMINAZIONE nel 2017, finanziato dal Ministero degli Interni.