Il tuo 5×1000 per Cidis Onlus

È tempo di dichiarazione dei redditi! Vuoi sostenere il nostro lavoro per una società più coesa e interculturale? Donaci il tuo 5×1000!

Come fare?

È semplice, su tutti i moduli per la dichiarazione dei redditi (730, Unico o CUD) trovi una casella dedicata alla destinazione del 5×1000. Basta mettere una firma nel riquadro Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni e inserire il codice fiscale di Cidis Onlus, 94015970547.

 Perchè?

Sostenere il Cidis significa sostenere progetti di accoglienza diffusa di minori stranieri non accompagnati, rifugiati e richiedenti asilo; significa sostenere progetti di formazione interculturale per cittadini italiani e stranieri; significa sostenere percorsi di alfabetizzazione e lingua seconda per bambini stranieri nelle scuole e per adulti; significa supportare un’organizzazione che lotta contro la discriminazione e la xenophobia; significa aderire alla costruzione di percorsi di integrazione che tengano conto dei fabbisogni di tutti i cittadini; significa desiderare una società interculturale e meticcia, basata sul rispetto reciproco.

Per saperne di più sulle nostre attività basta dare un’occhiata ai nostri progetti, alle nostre news e seguirci su fb!

Vuoi sostenerci in altri modi?

Ogni anno Cidis Onlus dedica la sua raccolta fondi “spontanea” ad una causa: il 2017 è l’anno dei Minori Stranieri Non Accompagnati, ai quali abbiamo dedicato la campagna #unfurgonepercasamia. La campagna è inizata online ma continua tutti i giorni per le strade delle città e dei paesi dove lavoriamo. Tutti i proventi e le donazioni spontanee raccolte durante l’anno saranno dirette all’acquisto di un furgone per i ragazzi ospiti di Casa Mia.

Se vuoi sostenerci con una donazione diretta puoi farlo con un bonifico o un versamento sul nostro conto corrente:

IBAN: IT1250501803000000000232735

INTESTATO A: CIDIS ONLUS

(Le offerte volontarie a Cidis Onlus sono deducibili fiscalmente secondo quanto indicato dal Testo Unico Imposte dei redditi, è necessario conservare la ricevuta dell’erogazione per 5 anni).