Accoglienza e integrazione: percorsi condivisi per un’inclusione possibile

Martedì a Castrovillari, in occasione della giornata mondiale del migrante e del rifugiato, presso il Castello Aragonese in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e C.S.C. Credito Senza Confini si è tenuto l’evento “Accoglienza e Integrazione: percorsi condivisi per un’inclusione possibile”.

Un pomeriggio per dialogare e condividere percorsi di convivenza in cui ciascuno ha dato voce alle proprie esperienze per superare antichi pregiudizi e dare vita ad un nuovo e più rispettoso modo di stare assieme.

Un dibattito ha facilitato l’incontro tra realtà sociali attive sul territorio e cittadini! Ad introdurre la giornata Houda Bouiry, coordinatrice del progetto SAI di Castrovillari per Cidis, che ha illustrato i servizi offerti dal progetto e i diritti dei richiedenti asilo e dei rifugiati. Nicoletta Bellizzi, ha moderato l’intervento dei relatori introducendo il Sindaco Domenico Lo Polito e la consigliera alle pari opportunità Pina Grillo che hanno dato testimonianza del loro impegno nell’accoglienza dal 2016 e di come siano importanti le sinergie tra gli attori coinvolti in questo processo per l’inclusione dei cittadini stranieri. Leonardo Cirigliano, Direttore dell’Ufficio Migrantes della Diocesi di Cassano All’Ionio ha portato la testimonianza delle azioni concrete messe in campo in risposta alle sfide che le migrazioni contemporanee impongono. Maurizio Alfano, ricercatore ed attivista per i diritti umani, ci ha ricordato che le migrazioni non si possono fermare e che è solo la natura che impone dei confini che dividono ciò che per stessa natura nasce per stare unito: il genere umano. A seguire, la testimonianza di un beneficiario afgano accolto nel progetto di accoglienza di Castrovillari.

Tanti gli interventi di docenti, operatori del settore e cittadini che hanno arricchito il dibattito con uno scambio di opinioni ponendo le basi per collaborazioni future.

Nel primo pomeriggio, per i più piccoli il bibliocamper, a cura di C.S.C., ha promosso letture per bambini e bambine.

La serata si è conclusa con la proiezione del docu-film “Io sto con la sposa”, promossa da C.S.C. Credito Senza Confini nell’ambito del progetto FAMI Lingua Migrante 2, un road movie da Milano a Stoccolma prodotto da ZaLab con personaggi reali alla ricerca della terra promessa che intraprendono un viaggio alla ricerca della felicità. Tutti spinti dalla speranza e dalla falsa illusione di trovare il sogno di una vita più facile, una volta oltrepassato il mare. Un film che aiuta a capire desideri e sogni dei migranti e del loro progetto migratorio.