Al via il ciclo di Webinar di Cantiere Futuro

Rafforzando Il sistema di accoglienza dei Giovani Migranti soli in Italia

Come parte del progetto Cantiere Futuro, è in partenza un ciclo di Webinar di approfondimento su

I giovani migranti soli in Italia: strategie di intervento per la tutela e l’inclusione socioeconomica”.

Il percorso formativo è strutturato in sei moduli complementari, con l’obiettivo di offrire un quadro giuridico completo in materia di protezione, accoglienza e integrazione dei migranti arrivati soli in Italia a livello internazionale e nazionale.

Gli argomenti che verranno trattati all’interno del corso spaziano dalle nozioni generali e caratteristiche del fenomeno, al focus sulle progettualità e sulle modalità di accoglienza e integrazione per i giovani destinatari.

Durante i vari moduli verranno illustrate le strategie di successo e gli strumenti da utilizzare per realizzare e valutare i modelli di intervento innovativi e virtuosi. Ulteriore approfondimento sarà poi incentrato sulle pratiche da utilizzare per consolidare una rete di attori, pubblici e privati, coinvolti nella tutela dei giovani migranti soli per una collaborazione duratura con dei benefici per il funzionamento del sistema locale e nazionale.

I destinatari del corso sono tutti gli operatori pubblici e privati, coinvolti nel processo di presa in carico dei minori soli

La formazione è gratuita e si terrà in modalità online su piattaforma zoom. La durata complessiva del percorso è di 40 ore.

Il primo appuntamento con il webinar di lancio del primo modulo formativo “i giovani migranti soli in Italia, le caratteristiche della presenza” è per il giorno martedì 5 aprile. Qui il programma completo del corso.

Per effettuare l’iscrizione al corso, nel completo o nei singoli moduli, è necessario compilare il

Google Form, e successivamente inviare il documento d’identità all’ indirizzo mail: aiubatti@cidisonlus.org.

Il ciclo di Webinar è promosso nell’ambito del progetto FAMI (2014-2020) “Cantiere Futuro” realizzato in partenariato con ISMU, CIDAS, GLR, C.I.S.S e Cooperativa Delfino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.