Concorso di narrazione migrante “Casa è dove voglio essere”

II edizione del concorso letterario indetto da Cidis nell’ambito del progetto FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Integrazione) Passaparola.

Il tema del concorso invita a raccontare della propria casa in quanto luogo fisico ed affettivo: le stanze in cui si è cresciuti, la strada su cui si affaccia il nostro balcone o il posto in cui si incontrano i propri amici. Ma anche a raccontare la casa come dimensione immaginaria, simbolica. Un luogo, al tempo stesso tangibile ed etereo, attorno al quale si evocano i sentimenti di protezione e sicurezza che aiutano ad affrontare la vita. Una casa che ogni candidato può esprimere con parole nuove.

Il titolo del concorso, “Casa è dove voglio essere”, è ispirato, alla canzone dei Talking Heads “This must be the place” dove la casa appare rappresentata come luogo dove abitare ma anche dove costruire relazioni significative.

Sono ammessi a partecipare al concorso autori e autrici stranieri dai 16 anni in su (non comunitari) regolarmente soggiornanti nella regione Campania.

Puoi partecipare con un racconto breve in lingua italiana (massimo 20mila battute) o un componimento poetico.

L’iscrizione al concorso è totalmente gratuita.

Gli elaborati verranno valutati da una Commissione Giudicatrice composta da esperti con competenze nel campo della letteratura e dell’ intercultura.

La Commissione esaminerà tutti i lavori pervenuti, attribuendo un punteggio a ciascun prodotto. Tutti i testi saranno valutati in forma anonima.

La Commissione Giudicatrice selezionerà i prodotti pervenuti e premierà i primi tre finalisti.

Ai vincitori saranno riservati i seguenti premi:

1- Classificato: Netbook del valore massimo di €300,00

2- Classificato: Ebook reader del valore massimo di €150,00

3- Classificato: Buono acquisto libri del valore di €50,00

La data e il luogo della cerimonia di premiazione saranno comunicati ai partecipanti dalla Segreteria Organizzativa.

Leggi il bando, compila il format di adesione e condividi con noi la tua idea di casa! La scadenza del concorso è stata prorogata al 15 novembre 2021 alle ore 12.00!

 Per  saperne di più sul progetto visita la pagina: https://cidisonlus.org/passaparola/

Nuovo sito CIDIS

newwebsite

Cidis Onlus ha un nuovo sito con nuova veste grafica e nuovi contenuti per raccontare a tutti voi il nostro lavoro. Nelle diverse sezioni, tutte da scoprire, troverete inforamzioni sui nostri progetti, il materiale che produciamo, i settori nei quali interveniamo, i servizi che offriamo, gli appuntamenti da non perdere e molto altro! Rimanete in contatto con noi anche visitando la nostra pagina Facebook!

~ ~ ~

Gli Articoli più recenti di questa Categoria…

[catlist name=primo piano thumbnail_size=32,32 orderby=date numberposts=6 excerpt=yes excerpt_size=15 thumbnail=yes ]

ITALIANO: UNA LINGUA LUNGA UN MONDO!

logolingua

Finalità generale del progetto “Italiano: una lingua lunga un mondo!” è quella di consolidare il Piano regionale di interventi integrati volto a garantire, in linea con il IV Principio di Base comune sull’integrazione, l’acquisizione da parte dei cittadini dei Paesi Terzi, della lingua, della storia e delle istituzioni della società italiana nella prospettiva di una piena integrazione sociale dei cittadini stranieri.

Il progetto ha consentito di implementare attività di insegnamento linguistico volte a favorire l’integrazione e partecipazione di cittadini extra comunitari, con particolare riferimento a gruppi target specifici e a rischio di marginalità sociale: donne, analfabeti, semianalfabeti, persone a rischio di isolamento geografico e lavoratori immigrati.

I percorsi di alfabetizzazione in età adulta, e in un codice linguistico che non è il proprio, sono difficili e complessi; gli utenti sono molto diversi tra loro, alcuni sono particolarmente fragili per ragioni di genere, scolarità, distanze relazionali, sociali ed emotive e, pertanto, difficilmente essi intraprendono un cammino di apprendimento linguistico se non adeguatamente accolti e supportati. Per questo motivo, le attività del progetto hanno garantito apprendimenti rivolti a target diversi, spaziando da corsi di lingua italiana ed educazione civica di livello A1 e A2, corsi di lingua di livello pre-A1 rivolti ad immigrati analfabeti o semi-analfabeti, a percorsi di prossimità per donne o persone a rischio di isolamento geografico. Vanno infine citati i percorsi sperimentali di “italiano per il lavoro” in cui l ‘apprendimento della lingua diventa di natura tecnico-specialistica per un migliore inserimento in ambito lavorativo.

Accanto ai percorsi linguistici e civici più formali e “scolastici”, al fine di agevolare la partecipazione degli immigrati alle azioni formative il progetto ha, inoltre, consentito la sperimentazione di attività innovative tra cui uno sportello di auto-apprendimento L2 e un servizio di insegnamento della lingua italiana L2 Online oltre ad attività collaterali alle azioni formative quali gli “incontri per la cittadinanza attiva” per la socializzazione con i servizi territoriali e 700 ore di laboratori ludico-didattici per minori con lo scopo di sostenere la partecipazione dei genitori ai corsi ma anche favorire il successo scolastico dei minori stranieri con difficoltà linguistiche.

A corollario degli interventi previsti dal progetto “Italiano: una lingua lunga un mondo!”, con il quale, tra l’altro, giunge a conclusione la programmazione FEI, sono state svolte azioni di supporto gestionale tra cui: un percorso di educazione interculturale rivolto a docenti, tutor e orientatori delle azioni formative; itinerari per l’elaborazione di percorsi di apprendimento personalizzati, rivolto a docenti di italiano L2 ed orientatori, finalizzati a sostenere i docenti nella sperimentazione e costruzione di percorsi individualizzati in modo che lo straniero possa trovare la modalità di apprendimento più congeniale alle proprie capacità cognitive e conoscenze; un prodotto didattico innovativo rivolto al target di analfabeti in lingua madre.

 

 

Nuovo corso di italiano per sole donne a Roma!

AULA

Parte a Centocelle, in Via dei Sesami 20, presso la scuola Ungaretti, un corso di italiano di livello A2 per sole donne. Il corso si terrà ogni giovedì pomeriggio dalle 14,30 alle 17,30.

Per informazioni contattare Cidis Onlus Roma allo 06483066, email

paquilani@cidisonlus.org, facebook

https://www.facebook.com/scuoladitaliano.cidisonlus.

~ ~ ~

Gli Articoli più recenti di questa Categoria…

[catlist name=lingua thumbnail_size=32,32 orderby=date numberposts=6 excerpt=yes excerpt_size=15 thumbnail=yes ]

KIT DELL’ACCOGLIENZA A SCUOLA – LINEA CONTINUA

linea-continua-kit-didattico

Il KIT DELL’ACCOGLIENZA è:
* un mezzo di rilevazione
* una guida per indicare che cosa osservare
* uno strumento per misurare i risultati raggiunti
* un diario su cui annotare successi e criticità del lavoro del docente.
Sette schede destinate ai docenti delle Scuole Primarie e Secondarie di primo grado che forniscono spunti metodologici e strumenti operativi per agevolare il percorso di inserimento e promuovere il successo scolastico degli alunni stranieri o di origine straniera.

SCARICA IL KIT

KITDIDATTICO-1

Dicono di noi – Il Manifesto

“Li ho conosciuti e ne ho apprezzato la passione e soprattutto la creatività che consente loro di progettare, oltre l’accoglienza della prima ora, anche la progettualità che è finalizzata all’integrazione”.

Sono le parole del nuovo Vescovo della Diocesi di Cassano all’Ionio, Don Ciccio Savino, che parla al Manifesto della sua idea di accoglienza e di come questa viene gestita dagli operatori di Cidis Onlus nello SPRAR del Comune di Cassano, che ospita 29 richiedenti asilo.

http://ilmanifesto.info/il-vescovo-anti-trivelle-che-cerca-casa-ai-migranti/

~ ~ ~

Gli Articoli più recenti di questa Categoria…

[catlist name=accogliere thumbnail_size=32,32 orderby=date numberposts=6 excerpt=yes excerpt_size=15 thumbnail=yes ]