Una famiglia per Moussa

https://www.youtube.com/watch?v=jozr76q5DIA Mai più soli Intervista a Moussa e famiglia – YouTube 

Si chiama Moussa, viene dal Mali e, a causa del decreto sicurezza, rischiava di non avere più una casa. Ha frequentato la scuola media in Italia e ormai parla un italiano eccellente, ha 19 anni e l’hobby del calcio.

Al compimento del 18simo anno di età è stato costretto ad abbandonare il Centro di accoglienza straordinaria ed il ragazzo è stato accolto da Rita e Massimo e dal figlio Federico studente di scienze politiche all’Università di Perugia.

Moussa: “Sono stato salvato per la seconda volta. La prima è quando sono arrivato sano e salvo a Lampedusa. La seconda è ora: grazie all’aiuto di tante persone, sono riuscito a trovare una nuova famiglia, ad avere una nuova quotidianità”.

Massimo e Rita sono venuti a conoscenza del progetto Mai più soli e hanno partecipato al nostro corso di formazione per tutori volontari.

L’aver trovato una famiglia disposta ad ospitare Moussa permetterà al ragazzo di proseguire il suo percorso verso la piena autonomia.

Per la serie… Le belle storie che abbiamo da raccontare

Per informazioni sul progetto MAI PIU’ SOLI attivo in Veneto, Umbria, Lazio, Campania e Calabria accoglienzaminori@cidisonlus.org

IMPACT CAMPANIA

TESTA

 

IMPACT CAMPANIA ha lo scopo di favorire l’integrazione dei cittadini stranieri sul territorio regionale.

Il progetto è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione ed è realizzato dalla Regione Campania, capofila, e da un ampio partenariato di enti istituzionali e del terzo settore (Anci Campania, Cantiere Giovani Cooperativa Sociale, CIDIS Onlus, Consorzio La Rada, Cooperativa Sociale Credito Senza Confini, Dedalus Cooperativa Sociale, Less Impresa Sociale, LTM – Gruppo Laici Terzo Mondo, Per Aspera ad Astra Cooperatia Sociale Onlus, Tertium Millennium Società Cooperativa Sociale, Traparentesi Onlus).

 

Il progetto comprende una serie di attività tra loro complementari suddivise in quattro azioni.

L’azione 1, dedicata alla qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, vuole sostenere una idea di scuola che sia anche luogo di integrazione tra giovani italiani e stranieri. Si punta a tal fine sul successo accademico dei migranti di prima e seconda generazione anche attraverso pratiche di educazione non formale e al supporto delle famiglie di appartenenza nella loro funzione formativa. Si terranno corsi di italiano, laboratori ludici, artistici e incontri di studio oltre a percorsi di alfabetizzazione digitale e momenti formativi e culturali.

L’azione 2, per la promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione, prevede di qualificare quanto in quest’ambito è già attualmente offerto, migliorando le competenze interculturali degli operatori e incentivando l’innovazione dei processi organizzativi. Sono in programma percorsi di aggiornamento, nuovi centri di informazione, una agenzia di mediazione linguistico-culturale, tavoli tecnici e workshop multidisciplinari.

L’azione 3, incentrata sui servizi di informazione qualificata, vuole contribuire ad affermare l’immagine di una regione multietnica e inclusiva. Si sviluppano a tal fine spazi per l’informazione sulle politiche di integrazione implementate in Campania: il portale stranieriincampania.it, i social network collegati e Radio Ram – radio antenna migrante. Tramite questi strumenti si vuole incrementare, da un lato, il protagonismo civico di cittadini stranieri e seconde generazioni e, dall’altro, consapevolezza generale su politiche, buone pratiche e valore dell’integrazione. Sono in programma inoltre corsi di giornalismo partecipato e di inchiesta e la campagna di informazione itinerante “Campania in tour” che farà tappa in ognuna delle province campane.

L’azione 4 vuole promuovere la maggiore partecipazione delle comunità immigrate ad attività di animazione sociale e narrazione dei cambiamenti sociali sul territorio. Fondamentale sarà  la valorizzazione e il coinvolgimento dell’associazionismo migrante con incontri e l’istituzione di think-tank.

A queste azioni, dirette a migranti di prima e seconda generazione e agli operatori pubblici che con loro si interfacciano, si aggiungono numerose azioni dedicate a studenti, scuole e famiglie per diffondere le buone pratiche e incentivare l’integrazione su tutto il territorio della Regione Campania.

Per informazioni visitare www.stranieriincampania.it

IMPACT UMBRIA

testa

LOGO-IMPACTg

IMPACT: il nuovo progetto per l’Umbria sempre più inclusiva

“IMPACT UMBRIA – Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Co-progettate sul Territorio”: è questo il nuovo progetto che vede Regione Umbria capofila, in partenariato con ABN A&B Network Sociale, Anci Umbria, Aris Formazione e Ricerca, Cidis Onlus, CSC Cooperativa Sociale, Frontiera Lavoro, Tamat, UNC Umbria.

Le azioni previste dal progetto si dividono in quattro azioni, ognuna incidente su:

 

SCUOLA, con azioni orientate all’empowerment:

– di sistema, per i docenti (formazione e aggiornamento, mediazione a chiamata, consulenza per la progettazione; fornitura di nuovi materiali didattici; apertura di sportelli NAI – Neo Arrivati in Italia)

– degli allievi, attraverso attività di laboratorio (di italiano L2; disciplinari, per gli alunni inseriti da meno di 5 anni; di metodo di studio; dieducazione alla cittadinanza e alla diversità; sperimentali, per la scuola dell’infanzia) e postazioni di co-studying per i ragazzi residenti in centri periferici;

– delle famiglie, con servizi di sportello itinerante (per l’informazione e l’orientamento) e di mediazione a chiamata, e laboratori informatici per i genitori immigrati.

 

SERVIZI: attività di sensibilizzazione, informazione e mediazione rivolte ai migranti (attraverso gli sportelli di immigrazione PUA, i PUA specialistici per i servizi UEPE e USSM, e gli sportelli per la creazione di impresa), oltre ad attività per l’aggiornamento dei mediatori culturali e linguistici e di aggiornamento interculturale per gli operatori del sociale.

 

COMUNICAZIONE: in continuità con il progetto MULTI-AZIONE degli scorsi anni, continuerà l’impegno per comunicare l’integrazione positiva degli immigrati in Umbria, con il portale Umbriaintegra e BlogNIÙ (e i rispettivi canali social). Sempre riguardo il campo della comunicazione, i due progetti saranno affiancati da UMBRIAINTOUR, una nuova iniziativa di sensibilizzazione itinerante per la Regione.

 

RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI: il progetto punta molto sulla partecipazione attiva dei migranti, attraverso le associazioni che li rappresentano. In questo quadro, sono previste attività di Networking e community involvement (con l’estensione del protocollo ANCI associazionismo migrante e l’aggiornamento della mappatura dell’associazionismo, e a livello territoriale con laboratori di rigenerazione umana e animazione con i migranti) nonché di Capacity building delle stesse associazioni (con attività di cooperative building, l’apertura di sportelli informativi delle associazioni, corsi per l’insegnamento di lingue veicolari ed etniche), anche attraverso la loro partecipazione attiva a UMBRIAINTOUR.

 

SCARICA IL PROMOZIONALE

 

Su Umbriaintegra e su Facebook potrete trovare tutte le informazioni e gli aggiornamenti sugli appuntamenti e sugli eventi del progetto… stay tuned!

bottom

Made in Woman: raccontare il presente attraverso i ricordi

46827899_286872261938643_4736114034196086784_o

logo.-500x490  DG

   th

MADE IN WOMAN

tessitrici di parole, gesti e immagini

LABORATORIO FINALE INTENSIVO

da venerdì 27 febbraio a sabato 2 marzo 2019

456

(Image credits: Giada Fuccelli)

Tramandare i propri ricordi ed ascoltare quelli degli altri, è un rituale da sempre presente in tutte le civiltà.

Per questo, Dance Gallery nell’ambito del progetto *HOME | Centro Creazione Coreografica, in partenariato con Cidis, organizza  un laboratorio intensivo della durata di quattro giorni, rivolto a donne (migranti e non) guidato da Rita Petrone per la sezione movimento e da Antonello Turchetti per la sezione foto-arte terapia.

Un laboratorio in cui memoria e immaginazione si incontrano, creando ponti tra il passato e il futuro per un nuovo racconto del presente.

La narrazione, rendendo possibile lo scambio comunicativo fondamentale per l’instaurarsi di relazioni umane, avvia il rituale introspettivo dell’accorgersi di aver vissuto, creando un nesso temporale tra presente-passato e presente-futuro: il ricordo ha dei confini ben delineati, il futuro è un progetto da realizzare.

Nella serata di sabato il laboratorio si apre al pubblico per condividere il percorso fatto e l’’esperienza vissuta.

Per partecipare al laboratorio

La partecipazione al laboratorio è gratuita con un numero massimo di 15 partecipanti.

Gli incontri si svolgeranno presso l’associazione culturale Dance Gallery, Viale Roma 15 – compelsso S.Anna – parcheggio interno gratuito.

Calendario degli incontri

Mercoledì 27 febbraio ore 19-22

Giovedì 28 febbraio ore 19-22

Venerdì 1 marzo ore 20.30 – 22

Sabato 2 marzo ore 10- 13.30 – 15- 18; ore 19.00 restituzione pubblica

Per iscrizioni

Info ed iscrizioni entro il 20 febbraio

ASS. CULT. DANCE GALLERY tel. 3382345901 – info@dancegallery.it

* HOME | Centro Creazione Coreografica è un progetto stabile di residenze e accompagnamento alla produzione che accoglie artisti locali, nazionali e internazionali che operano professionalmente nell’ambito della danza. Il suo obiettivo è quello di costruire un luogo aperto di scambio, ricerca e riflessione dove far emergere la molteplicità e le specificità dei linguaggi artistici contemporanei.

Mediazione linguistico culturale: tre incontri di approfondimento a Salerno!

Cidis Onlus organizza tre giornate di approfondimento sul tema della Mediazione linguistico culturale a Salerno.

Gli incontri si terranno nelle giornate di Lunedì 28, Martedì 29 e Mercoledì 30 Gennaio 2019 dalle 09:00 alle 18:00 presso il Comune di Salerno, Settore delle Politiche Sociali, Via La Carnale, 8.

Verranno selezionati 40 mediatori che siano in grado di facilitare, operando professionalmente, la comunicazione tra gli operatori del settore pubblico e privato ed i migranti nel territorio.

Il percorso di aggiornamento mira:

  • Ad approfondire la conoscenza delle modalità di funzionamento dei servizi territoriali. A tal fine sono previsti moduli di approfondimento  sulle seguenti aree: Servizi socio-sanitari, Minori Stranieri non Accompagnati, Scuola e formazione, Forme di Vulnerabilità e Servizi per l’accesso al mercato del lavoro.
  • A rafforzare le competenze interculturali e professionali del mediatore. A tal fine sono previsti moduli specifici sull’approccio  interculturale, sul ruolo del mediatore e sulla mediazione culturale.

Modalità e termini di partecipazione

La domanda di partecipazione (domanda di iscrizione_ciclo seminari mediatori) dovrà essere compilata e inviata a napoli@cidisonlus.org o mediazionecampania@cidisonlus.org entro e non oltre le ore 18.00 del  24/01/2019 e dovrà essere corredata della seguente documentazione:

– Copia del valido documento di riconoscimento e di valido titolo di soggiorno
– Curriculum Vitae
– Copia attestato di qualifica per mediatore linguistico culturale o altra documentazione attestante l’esperienza nel settore

Verrà data priorità ha chi già acquisito titoli di studio ed una comprovata esperienza nel settore.
In allegato troverete la domanda di partecipazione e programma del ciclo di seminari.

Programma Mediatori_20019

Programma Mediatori_20019-1