Al via il ciclo di Webinar di Cantiere Futuro

Rafforzando Il sistema di accoglienza dei Giovani Migranti soli in Italia

Come parte del progetto Cantiere Futuro, è in partenza un ciclo di Webinar di approfondimento su

I giovani migranti soli in Italia: strategie di intervento per la tutela e l’inclusione socioeconomica”.

Il percorso formativo è strutturato in sei moduli complementari, con l’obiettivo di offrire un quadro giuridico completo in materia di protezione, accoglienza e integrazione dei migranti arrivati soli in Italia a livello internazionale e nazionale.

Gli argomenti che verranno trattati all’interno del corso spaziano dalle nozioni generali e caratteristiche del fenomeno, al focus sulle progettualità e sulle modalità di accoglienza e integrazione per i giovani destinatari.

Durante i vari moduli verranno illustrate le strategie di successo e gli strumenti da utilizzare per realizzare e valutare i modelli di intervento innovativi e virtuosi. Ulteriore approfondimento sarà poi incentrato sulle pratiche da utilizzare per consolidare una rete di attori, pubblici e privati, coinvolti nella tutela dei giovani migranti soli per una collaborazione duratura con dei benefici per il funzionamento del sistema locale e nazionale.

I destinatari del corso sono tutti gli operatori pubblici e privati, coinvolti nel processo di presa in carico dei minori soli

La formazione è gratuita e si terrà in modalità online su piattaforma zoom. La durata complessiva del percorso è di 40 ore.

Il primo appuntamento con il webinar di lancio del primo modulo formativo “i giovani migranti soli in Italia, le caratteristiche della presenza” è per il giorno martedì 5 aprile. Qui il programma completo del corso.

Per effettuare l’iscrizione al corso, nel completo o nei singoli moduli, è necessario compilare il

Google Form, e successivamente inviare il documento d’identità all’ indirizzo mail: aiubatti@cidisonlus.org.

Il ciclo di Webinar è promosso nell’ambito del progetto FAMI (2014-2020) “Cantiere Futuro” realizzato in partenariato con ISMU, CIDAS, GLR, C.I.S.S e Cooperativa Delfino.

Università degli Studi di Napoli Federico II – CIDIS: Corso di Perfezionamento

CORSO DI PERFEZIONAMENTO

in

Multiculturalismo, Diversità Linguistica e Inclusione Sociale: Prospettive Teoriche, Cognitivo-Acquisizionali e Sociolinguistiche

SECONDA EDIZIONE

Il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in collaborazione con CIDIS Onlus, organizza la SECONDA EDIZIONE del corso di Perfezionamento in “Multiculturalismo, Diversità Linguistica e Inclusione Sociale: Prospettive teoriche, Cognitivo-Acquisizionali e Sociolinguistiche”

Il percorso di formazione e aggiornamento intende ampliare le conoscenze e le competenze sul Multiculturalismo e la Diversità linguistica in relazione all’apprendimento e all’insegnamento dell’italiano L2/LS. I moduli che lo compongono illustrano aspetti del multiculturalismo e del multilinguismo nel contesto extraeuropeo ed europeo, con particolare riferimento alla situazione italiana e campana, il cui variegato patrimonio linguistico e culturale è stato arricchito da consistenti flussi migratori negli ultimi decenni. Verrà dedicata particolare attenzione alla mutata stratificazione socio-culturale e linguistica, in cui la conoscenza della lingua e della realtà linguistica della nazione ospitante, svolge un ruolo essenziale per i processi di integrazione e inclusione sociale delle popolazioni straniere presenti sul territorio, sia adulte che in età scolare.

Il corso, della durata di 150 ore, di cui 50 ore in modalità frontale, è rivolto ai docenti di Alfabetizzazione e di Italiano L2 e docenti LS della Pubblica Amministrazione campana, ed è aperto e accessibile anche agli operatori privati e docenti L2 e LS del terzo settore che desiderano ampliare le proprie conoscenze in materia di immigrazione.

La partecipazione è completamente gratuita e rilascia 6 CFU

La domanda di partecipazione al concorso, allegata al Bando, dovrà essere indirizzata alla segreteria organizzativa del corso all’ indirizzo mail: crea@unina.it entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 18 marzo 2022.

Le graduatorie saranno rese pubbliche il 21 marzo 2022. La prima lezione avrà inizio in data 25 marzo 2022.

Requisito di ammissione: diploma di laurea triennale, magistrale, equivalente o equipollente.

Programma del corso

Bando e domanda di ammissione

Per informazioni è possibile inviare una email a: crea@unina.it oppure contattare CIDIS allo 081/5549531 – 081/5571218.

Corso di Formazione per professionisti “L’affido familiare e le forme alternative di accoglienza in famiglia per i giovani migranti soli”

Una nuova opportunità di formazione gratuita, organizzata da Cidis nell’ambito del progetto FA.B! sul tema “L’affido familiare e le forme alternative di accoglienza in famiglia per i giovani migranti soli”. Il percorso vuole offrire, ai professionisti che lavorano con i minori stranieri non accompagnati, la possibilità di rafforzare le competenze attraverso una maggiore comprensione delle esperienze migratorie e dei bisogni/risorse personali dei giovani.

La formazione si rivolge a psicologi, personale dei SAI, assistenti sociali, avvocati, tutori legali, mediatori culturali; enti pubblici e privati responsabili della cura dei minori a livello locale, regionale e nazionale. Il programma prevede 22 ore suddivise in 7 incontri, che si terranno online sulla piattaforma Zoom tutti i mercoledì, dal 2 marzo al 13 aprile.

Qui il calendario completo degli incontri con i programmi dei docenti .

L’obiettivo è quello di fornire un quadro giuridico completo in materia di protezione, accoglienza e integrazione dei migranti arrivati soli in Italia a livello internazionale e nazionale e una conoscenza approfondita delle procedure e delle norme relative all’affido familiare. Contemporaneamente il corso vuole accrescere le conoscenze degli operatori pubblici e privati sui diversi sistemi di accoglienza, in modo da fornire gli strumenti e le strategie specifiche per realizzare e valutare progetti di affido e di accoglienza familiare.

Proprio dalla condivisione, si mira alla creazione di una rete per una collaborazione duratura che possa entrare in azione anche al di fuori del corso di formazione, con dei benefici per il funzionamento del sistema locale dei servizi nel suo complesso.

Per iscriversi è necessario compilare il contact form al seguente link

https://www.fabtogether.net/it/accoglienza-in-famiglia-formazione/

entro il 25/02/2022

Dopo l’invio i partecipanti saranno ricontattati da un operatore del Cidis per completare la procedura di iscrizione.

PendingWebEvent – Ciclo di webinar su promozione e tutela della salute mentale

Nell’ambito del progetto Pending, Cidis Onlus promuove il ciclo di webinar “Migrazioni, relazioni interculturali, vulnerabilità psichiche: contesti di riferimento e modelli di intervento tra dinamiche istituzionali e risorse territoriali”, un percorso di formazione ed aggiornamento rivolto professionisti che operano all’interno dei Servizi Sanitari Territoriali con attenzione ai Servizi di base, di prossimità e di comunità, considerati nella loro interezza, il tramite tra la medicina e la psichiatria: Medicina di Base, Unità Operative Materno Infantili (U.O.M.I.), Consultori, Pediatria, Infermieri, Psicologi, Psichiatri, Psicoterapeuti, Farmacisti, Counselor, Educatori Professionali, Assistenti Sociali.

Il percorso è aperto all’iscrizione di: operatori dei centri di accoglienza e mediatori culturali.

Programma dei webinar

La partecipazione è gratuita.
Saranno rilasciati attestati di partecipazione
Le iscrizioni dovranno pervenire esclusivamente tramite la compilazione ed invio del modulo online al seguente link https://docs.google.com/forms/d/1415IAYea_nEUTBhPzDHTnn5F2Z1fG43cbS5QBorD67Q/edit

PendingWebEvent – Ciclo di webinar in comunicazione interculturale

Nell’ambito del progetto Pending, Cidis Onlus promuove ed è lieta di invitarvi al ciclo di webinar “La presa in carico delle vulnerabilità nei contesti migratori”, un percorso di formazione ed aggiornamento in comunicazione interculturale rivolto agli operatori sanitari che si confrontano con un milieu multiculturale nel proprio servizio, con particolare attenzione a coloro che svolgono interventi nell’ambito della relazione di cura e dell’accoglienza e che desiderino potenziare le proprie competenze di interazione interculturale, migliorando le strategie comunicative e la relazione d’aiuto con migranti e con gruppi vulnerabili.

Il percorso è aperto all’iscrizione di: operatori dei centri di accoglienza, docenti di italiano L2 che operano nei CPIA o nel Privato Sociale, mediatori culturali.

Sono previsti interventi di: sociologi, antropologi, operatori legali, etnopsichiatri, consulenti e formatori in comunicazione interculturale.

Programma dei webinar

La partecipazione è gratuita.

Saranno rilasciati attestati di partecipazione
Le iscrizioni dovranno pervenire esclusivamente tramite la compilazione ed invio del modulo online al seguente link https://docs.google.com/forms/d/1vy73L0N75fHDcSkcvF0LZeoJ7ZfBNhhZcMo_StZ93PM/edit

Avellino – Corso di alta formazione in promozione e tutela della salute mentale nelle relazioni interculturali – in presenza

Migrazioni, relazioni interculturali, vulnerabilità psichiche: contesti di riferimento e modelli di intervento tra dinamiche istituzionali e risorse territoriali

Il corso di alta formazione in promozione e tutela della salute mentale nelle relazioni interculturali “Migrazioni, relazioni interculturali, vulnerabilità psichiche: contesti di riferimento e modelli di intervento tra dinamiche istituzionali e risorse territoriali”, organizzato nell’ambito del Progetto Pending, intende familiarizzare i destinatari con la complessità e la pluristratificazione delle problematiche oggetto di indagine, attraverso una metodologia di ricerca e di intervento che coniughi strumenti psicologico-psichiatrici ad orientamento psicodinamico con una capacità di lettura antropologicoculturale delle realtà cliniche sia individuali che comunitarie.

Tali tematiche saranno analizzate anche alla luce delle recente esperienza della pandemia da coronavirus che, da un lato, ha comportato il riacutizzarsi di dinamiche di pregiudizio e intolleranza con le loro ricadute sulle relazioni interetniche, dall’altro costringe a riformulare il confine tra ciò che è familiare/fidato e ciò che è estraneo/pericoloso influenzando direttamente le modalità consce e inconsce dei ‘contatti’ relazionali.

Destinatari della formazione sono i professionisti della ASL di Avellino che operano all’interno dei Servizi Sanitari Territoriali con attenzione ai Servizi di base, di prossimità e di comunità, considerati nella loro interezza, il tramite tra la medicina e la psichiatria: Medicina di Base, Unità Operative Materno Infantili (U.O.M.I.), Consultori, Pediatria, Infermieri, Psicologi, Psichiatri, Psicoterapeuti, Farmacisti, Counselor, Educatori Professionali, Assistenti Sociali.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso sarà accreditato E.C.M. dal provider dell’ASL di Avellino per tutti i profili compresi nell’elenco delle professioni sanitarie riconosciute dal Ministero della Salute.

Le iscrizioni saranno ammesse fino al 30 dicembre 2021.

La partecipazione è gratuita e a numero chiuso (max. 20 partecipanti)

Le lezioni si terranno in presenza, come da programma allegato.

Per informazioni contattare CIDIS Onlus

cell. 351 0681848

www.pendingprogetto.it