SCELGO L’UMBRIA

Un progetto di CSC cooperativa sociale e Cidis che si poggia su una rete territoriale costituita dalla   Regione Umbria, Comune di Perugia, Comune di Narni, Comune di Massa Martana, Comune di Acquasparta, CPIA Terni.

La finalità del progetto

Il progetto “Scelgo l’Umbria!”, finanziato a valere sul fondo Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 1.Asilo – Obiettivo nazionale ON 1 – lett c) – Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza – Avviso Realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia socio-economica, intende favorire il percorso di autonomia dei titolari di protezione internazionale residenti in Umbria promuovendo l’empowerment dei destinatari e delle comunità del territorio attraverso lo sviluppo di piani individuali di inserimento. 

Le attività:

Network “Scelgo l’Umbria”:

Creazione di un Network regionale che coinvolgerà destinatari, famiglie, associazioni del territorio ed istituzioni. Nel sito portale “Scelgo l’Umbria” è possibile: segnalare i destinatari dell’intervento presenti sul territorio, promuovere i servizi attivi, promuovere gli interventi delle altre progettazioni presenti nel territorio regionale, nonché promuovere e diffondere attività culturali, sportive e sociali. Al portale si possono iscrivere privati cittadini che desiderano contribuire all’inserimento sociale dei destinatari mettendo a disposizione i propri spazi, competenze, il proprio tempo

Orientamento, accompagnamento, intermediazione abitativa

È attivo un servizio di contrasto al disagio abitativo sull’intero territorio regionale che prevede:

  • Servizio informativo sulla contrattualistica relativa all’alloggio nelle città di Perugia e Terni con particolare attenzione alle forme di co-housing
  • servizio di mediazione per agevolare le relazioni tra affittuari, locatari, vicinato
  • accoglienze in famiglia per un periodo massimo di 6 mesi  sull’intero territorio regionale
  • percorsi di orientamento e informazione all’abitare per favorire la promozione del diritto alla casa
  • rimborsi spese e acquisto beni: supporto nel pagamento delle utenze (allacci, volture, piccoli consumi), acquisto di arredi, fideiussione bancaria o assicurativa a copertura dei canoni di locazione e degli obblighi contrattuali, sostegno nel pagamento di massimo 3 mensilità per i canoni di locazione (per chi non ha già beneficiato di altri contributi).

Orientamento, accompagnamento alla ricerca attiva del lavoro

È attivo un servizio di accompagnamento all’inserimento lavorativo sull’intero territorio regionale che prevede:

  • servizio di tutoraggio volto alla ricerca attiva del lavoro
  • percorsi di microlingua spendibili in ambito lavorativo per favorire l’apprendimento del linguaggio settoriale (sartoriale, ristorazione, alberghiero…..)
  • percorsi di lingua settoriale spendibile per il conseguimento della patente di guida B
  • rimborso spese sostenute per l’inserimento lavorativo: ticket restaurant, trasporti (esclusivamente mezzi pubblici). Erogazione di una quota pari al 70% del valore totale per l’ottenimento di patentini specifici, per corsi HCCP, per percorsi formativi non professionalizzanti.

Orientamento ed accompagnamento all’inserimento sociale

È attivo un servizio di accompagnamento all’inserimento sociale sull’intero territorio regionale che prevede:

  • servizio di tutoraggio per la partecipazione di attività socio-culturali e sportive
  • laboratori artistico-culturali di rigenerazione urbana, finalizzati alla realizzazione di opere artistiche di rigenerazione urbana a vantaggio della comunità
  • tandem linguistici: Organizzati in luoghi di socializzazione (quali biblioteche, bar, centri di aggregazione, centri servizio giovani). Il tandem permette di incontrarsi e di conversare insegnandosi reciprocamente la propria lingua ed imparando la lingua dell’altro.
  • presentazioni di libri di autori italiani e stranieri, mostre fotografiche di artisti italiani e stranieri, piccole jam session
  • rassegne cinematografiche sul tema della migrazione
  • erogazione di contributi a sostegno di spese di iscrizione e frequenza per attività hobbistiche, sportive e laboratoriali promosse sul territorio.

DESTINATARI DEL PROGETTO

Titolari di protezione internazionale (asilo politico e protezione sussidiaria) usciti dai sistemi di accoglienza da non più di 18 mesi

DURATA DEL PROGETTO

1 giugno 2020 – 31 dicembre 2021

CONTATTI

Sara Necoechea – cscumbria@cooperativacsc.it

Irene Masci – imasci@cidisonlus.org

IMPACT UMBRIA

testa

LOGO-IMPACTg

IMPACT: il nuovo progetto per l’Umbria sempre più inclusiva

“IMPACT UMBRIA – Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Co-progettate sul Territorio”: è questo il nuovo progetto che vede Regione Umbria capofila, in partenariato con ABN A&B Network Sociale, Anci Umbria, Aris Formazione e Ricerca, Cidis Onlus, CSC Cooperativa Sociale, Frontiera Lavoro, Tamat, UNC Umbria.

Le azioni previste dal progetto si dividono in quattro azioni, ognuna incidente su:

 

SCUOLA, con azioni orientate all’empowerment:

– di sistema, per i docenti (formazione e aggiornamento, mediazione a chiamata, consulenza per la progettazione; fornitura di nuovi materiali didattici; apertura di sportelli NAI – Neo Arrivati in Italia)

– degli allievi, attraverso attività di laboratorio (di italiano L2; disciplinari, per gli alunni inseriti da meno di 5 anni; di metodo di studio; dieducazione alla cittadinanza e alla diversità; sperimentali, per la scuola dell’infanzia) e postazioni di co-studying per i ragazzi residenti in centri periferici;

– delle famiglie, con servizi di sportello itinerante (per l’informazione e l’orientamento) e di mediazione a chiamata, e laboratori informatici per i genitori immigrati.

 

SERVIZI: attività di sensibilizzazione, informazione e mediazione rivolte ai migranti (attraverso gli sportelli di immigrazione PUA, i PUA specialistici per i servizi UEPE e USSM, e gli sportelli per la creazione di impresa), oltre ad attività per l’aggiornamento dei mediatori culturali e linguistici e di aggiornamento interculturale per gli operatori del sociale.

 

COMUNICAZIONE: in continuità con il progetto MULTI-AZIONE degli scorsi anni, continuerà l’impegno per comunicare l’integrazione positiva degli immigrati in Umbria, con il portale Umbriaintegra e BlogNIÙ (e i rispettivi canali social). Sempre riguardo il campo della comunicazione, i due progetti saranno affiancati da UMBRIAINTOUR, una nuova iniziativa di sensibilizzazione itinerante per la Regione.

 

RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI: il progetto punta molto sulla partecipazione attiva dei migranti, attraverso le associazioni che li rappresentano. In questo quadro, sono previste attività di Networking e community involvement (con l’estensione del protocollo ANCI associazionismo migrante e l’aggiornamento della mappatura dell’associazionismo, e a livello territoriale con laboratori di rigenerazione umana e animazione con i migranti) nonché di Capacity building delle stesse associazioni (con attività di cooperative building, l’apertura di sportelli informativi delle associazioni, corsi per l’insegnamento di lingue veicolari ed etniche), anche attraverso la loro partecipazione attiva a UMBRIAINTOUR.

 

SCARICA IL PROMOZIONALE

 

Su Umbriaintegra e su Facebook potrete trovare tutte le informazioni e gli aggiornamenti sugli appuntamenti e sugli eventi del progetto… stay tuned!

bottom

Concorso letterario “Mi affaccio al balcone e vedo”, i vincitori

 

Mi affaccio al balcone

E vedo il cielo come mare cristallino

Vedo la gente che va e che viene

Senza destino

Jaregui Garcia, primo nella categoria Poesia

 

La Commissione giudicante composta da Prof. Valerio Petrarca, Prof.ssa Laila Wadia, Dott.ssa Stella Maris Fiorentino, Prof. Carlo Ziviello e dall’Autore Marco Marsullo ha stilato la classifica dei vincitori del concorso letterario “MI AFFACCIO AL BALCONE E VEDO…”:

 

Sezione A Poesia inedita in lingua italiana

1) Jaregui Garcia

2) Sylla Mohamed

3) Idrissi Fatiha

 

Sezione B Racconto breve in lingua italiana

(I racconti sono scaricabili cliccando sul nome dell’autore)

1) Lyubov Kashpurenko

2) AkhakienlenFrancis

3) AbdelkaderAhmed Salah Mohamed

 

^16F94BDABDCAA793CA2A3FFDE00AF09B17F60AFCAF3A2B8F7E^pimgpsh_fullsize_distr

 

I Paesi di provenienza di rifugiati e richiedenti asilo, un ciclo di seminari a Napoli

Dal 20 al 23 Marzo 2018  si svolgerà a Napoli Conoscere le migrazioni, il seminario di approfondimento organizzato da Cidis Onlus all’interno del Progetto S.i.r.c.- Servizi Interculturali Regione Campania, dedicato ai funzionari dei servizi pubblici, agli operatori dell’accoglienza e a tutti gli interessati.

Il seminario prevede 4 giornate di studio per approfondire i contesti sociali, politici e culturali di quattro dei maggiori Paesi d’origine dei migranti arrivati negli ultimi anni attraversando il mediterraneo. Esperti del settore, docenti e mediatori culturali, approfondiranno le realtà di Mali, Nigeria, Libia e Costa d’Avorio.

La partecipazione è gratuita, il seminario si terrà presso l’Univerità degli Studi di Napoli Federico II, via Mezzocannone 8.

Per informazioni: mediazionecampania@cidisonlus.org; tel. 0815571218.

locandinasircpaesidiorigine3(1)-001

Un nuovo progetto a Terni, una nuova opportunità di scambio culturale

grandangolo

 

E’ da poco cominciato un nuovo progetto in Umbria, GRANDANGOLO Migranti e autoctoni: itinerari di gestione della città di TerniGrandangolo si propone di favorire l’integrazione e il rispetto tra stranieri e italiani, realizzando pratiche di cogestione e condivisione di spazi e servizi pubblici, per migliorare la qualità dell’ambiente urbano, valorizzare la ricchezza culturale dei residenti, favorirne la conoscenza reciproca e prevenire il rischio di discriminazioni razziste. Tutte le attività sono aperte sia agli stranieri che agli autoctoni; alcuni progetti si rivolgono specificatamente al target femminile.

All’interno del progetto, Cidis Onlus gesisce – e invita tutti a partecipare a – le attività di incontro e scambio tra lingue e culture:

TANDEM – un modo gratuito e  divertente per imparare o migliorare una lingua straniera. Si tratta di veri e propri Tandem linguistici in cui ognuno dei due partecipanti si mette a disposizione come “esperto” della propria lingua e cultura, un modo di imparare interculturale, basato su un rapporto di fiducia e reciprocità. Tra Aprile 2017 e Maggio 2018 Cidis organizza gli incontri preliminari per 20 Tandem linguistici, da svolgere presso la nostra sede di Terni in Via Leonardo da Vinci n. 21. Luogo e orari dei successivi incontri saranno decisi dai singoli partecipanti che potranno comunque usufruire degli spazi aperti agli utenti di BCT. Qui è possibile scaricare la scheda per iscriversi, da inviare a ldegrandis@cidisonlus.org.

IN CIRCOLO – circoli di conversazione in lingua inglese, francese e spagnolo tenuti da mediatori linguistici e culturali di origine straniera che vivono a Terni. Il mediatore affascinerà i presenti con racconti sulle abitudini e particolarità del proprio paese d’origine,  sfruttando le conversazioni in lingua come pretesto per accendere l’immaginazione e aumentare le conoscenze dei partecipanti. I circoli sono organizzati in luoghi pubblici della città dedicati alla cultura, posti ancora poco frequentati dagli stranieri adulti. Ogni circolo si riunirà per 18 incontri di un’ora e mezza, con cadenza settimanale. Il circolo di lingua inglese si terrà da settembre 2017 a gennaio 2018, quello di lingua francese da dicembre 2017 a aprile 2018 mentre il circolo di lingua spagnola febbraio 2018 a giugno 2018. Le attività si terranno in BCT e presso la sede di Cidis Onlus in Via Leonardo da Vinci 21.

Per informazioni ed iscrizioni: Cidis Onlus – Via L. Da Vinci 21, tel. 0744/464500, email: ldegrandis@cidisonlus.org.

Vi aspettiamo numerosi!

VIDEO MIGRADOC Storie di una Campania che ci piace

migradoc

Nell’ambito del progetto YALLA, Cidis Onlus ha prodotto un video di 20 minuti dal titolo MIGRADOC Storie di una Campania che ci piace. Un video che raccoglie interviste a sei immigrati in Campania che si raccontano per piccoli flash. Come il Video girato in Umbria nell’ambito di un altro progetto, anche questo è realizzato in forma partecipativa con il coinvolgimento gli stessi immigrati intervistati sin dalla fase di preparazione del video.

Le interviste sono storie individuali di cambiamento e realizzazione di una positiva partecipazione al vivere sociale, vicende di integrazione compiuta ed in corso in cui i protagonisti si raccontano nella loro dimensioni privata, emotiva, pubblica e narrano loro crescita individuale.

BUONA VISIONE…