Roma – Aggiornamento elenco Mediatori linguistico-culturali

Al momento CIDIS Onlus sede Roma sta aggiornando il proprio elenco di Mediatori linguistico-culturali

Requisiti:

  1. Conoscenza della lingua italiana (LIVELLO almeno B1)
  2. Si cercano le seguenti lingue: arabo, bangla, cinese, farsi, francese, hindi, pashtu, portoghese, punjabi, russo, somalo, spagnolo, tagalog, tigrino, urdu, wolof, vari dialetti africani e asiatici
  3. Attitudine al lavoro in contesti multiculturali e con le istituzioni in ambito legale, sanitario e scolastico.
  4. Disponibilità a muoversi sul territorio romano.

Costituisce titolo preferenziale una precedente esperienza lavorativa nel settore.

Le candidature dovranno pervenire entro il 15 dicembre 2021.

Invitiamo i candidati interessati ad inviare:

  • il proprio CV (in formato Europass), regolarmente datato e firmato, con autorizzazione al trattamento dati ai sensi del D.lgs 196/2003 e dell’art.13 GDPR 2016/679;
  • Le candidature dovranno essere inviate all’indirizzo: roma@cidisonlus.org
    Specificare nell’oggetto del messaggio “Elenco Roma_Mediatori_nome_cognome”.

I canditati selezionati saranno contattati per un colloquio conoscitivo e percorso formativo per successivo inserimento in Elenco.

COLORI DIVERSI. CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER MEDIATORI INTERCULTURALI

Aperte le iscrizioni per il corso di formazione professionale “Colori Diversi. Corso di formazione professionale per mediatori interculturali”, finanziato dal P.O.R. Programma Operativo Regionale FSE (Fondo Sociale Europeo) Umbria 2014-2020”. Il Mediatore Interculturale è un operatore sociale che facilita la comunicazione tra individuo, famiglia e comunità nell’ambito delle azioni volte a promuovere e facilitare l’integrazione sociale dei cittadini immigrati. Il corso, rivolto a disoccupati/inoccupati, prevede una fase di formazione teorico/pratica della durata complessiva di n. 256 ore ed un tirocinio curricolare all’interno di un’impresa della durata di 480 ore (4 mesi).

AVVISO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

P.U.M.A.S. corso di perfezionamento in pubblic management dei servizi per l’immigrazione

Il Dipartimento degli Studi Umanistici e di Economia, Management, Istituzioni dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in collaborazione con CIDIS Onlus, organizza il corso di Perfezionamento in “P.U.M.A.S. – Pubblic Management dei Servizi per l’Immigrazione”.

Il percorso di formazione e aggiornamento intende approfondire conoscenze e strumenti professionali, sviluppare vision e idee originali, utili alla sostenibilità e alla gestione efficiente ed efficace dei Servizi nel proprio settore di intervento. Il corso affronterà in modo particolare le modalità di  attivazione e gestione delle risorse per l’ implementazione di servizi tesi a favorire l’integrazione della popolazione migrante in un’ottica di cooperazione e sostenibilità.

Il corso, della durata di 300 ore, in modalità on line su piattaforma Microsoft TEAMS, è rivolto a Manager, Dirigenti e quadri della Pubblica Amministrazione e del Privato Sociale campani che desiderano ampliare le proprie conoscenze in materia di immigrazione. La partecipazione è completamente gratuita e rilascia 12 CFU

Requisito di ammissione: diploma di laurea triennale, magistrale, equivalente o equipollente.

Link al programma 

Link al bando di partecipazione

Link al modulo di partecipazione editabile.

Le iscrizioni saranno ammesse fino al 6 aprile alle ore 18.00. Per informazioni è possibile inviare una email a crea@unina.it oppure chiamare CIDIS allo 081/5549531 – 081/5571218

Il percorso formativo è realizzato nell’ambito del progetto C.R.e.A.  – Costruire, Rafforzare e Accrescere i servizi interculturali in Campania – finanziato dal F.A.M.I. – Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014-2020 del Ministero dell’Interno.

Progetto FOR.ME FORMAZIONE E MEDIAZIONE IN PREFETTURA

formeok

Il progetto FOR.ME, FORMAZIONE E MEDIAZIONE IN PREFETTURA è finanziato con Fondo Europeo Migrazione e Integrazione 2014-2020 obiettivo 2.Integrazione / Migrazione legale, Obiettivo nazionale/Azione ON 3 – Capacity building – lett. j Governance dei servizi – V sportello UU.TT.G..

Capofila la Prefettura di Perugia in partnership con l’Università per gli Stranieri di Perugia e Cidis Onlus. L’obbiettivo del progetto è quello di garantire un miglior sistema territoriale d’accoglienza e di inclusione sociale favorendo una percezione del fenomeno più obiettiva e consapevole da parte degli attori istituzionali coinvolti nel processo di accoglienza dei migranti tutti, con particolare attenzione ai richiedenti protezione internazionale.

Nell’ambito del progetto FOR.ME, Cidis Onlus supporta il personale prefettizio attivando degli interventi di mediazione e di facilitazione linguistica a chiamata, diretti a potenziare le competenze del personale impegnato nella gestione dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale. Offre la presenza di operatori interculturali in affiancamento al personale impiegato presso gli Sportelli e Uffici della Questura e della Prefettura con utenza straniera. Si occupa di realizzare Linee Guida per la capitalizzazione di informazioni pratiche sulla mediazione culturale in funzione dei servizi prefettizi.

Per informazioni contattare: Elena Severini eseverini@cidisonlus.org

IMPACT CAMPANIA

TESTA

 

IMPACT CAMPANIA ha lo scopo di favorire l’integrazione dei cittadini stranieri sul territorio regionale.

Il progetto è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione ed è realizzato dalla Regione Campania, capofila, e da un ampio partenariato di enti istituzionali e del terzo settore (Anci Campania, Cantiere Giovani Cooperativa Sociale, CIDIS Onlus, Consorzio La Rada, Cooperativa Sociale Credito Senza Confini, Dedalus Cooperativa Sociale, Less Impresa Sociale, LTM – Gruppo Laici Terzo Mondo, Per Aspera ad Astra Cooperatia Sociale Onlus, Tertium Millennium Società Cooperativa Sociale, Traparentesi Onlus).

 

Il progetto comprende una serie di attività tra loro complementari suddivise in quattro azioni.

L’azione 1, dedicata alla qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, vuole sostenere una idea di scuola che sia anche luogo di integrazione tra giovani italiani e stranieri. Si punta a tal fine sul successo accademico dei migranti di prima e seconda generazione anche attraverso pratiche di educazione non formale e al supporto delle famiglie di appartenenza nella loro funzione formativa. Si terranno corsi di italiano, laboratori ludici, artistici e incontri di studio oltre a percorsi di alfabetizzazione digitale e momenti formativi e culturali.

L’azione 2, per la promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione, prevede di qualificare quanto in quest’ambito è già attualmente offerto, migliorando le competenze interculturali degli operatori e incentivando l’innovazione dei processi organizzativi. Sono in programma percorsi di aggiornamento, nuovi centri di informazione, una agenzia di mediazione linguistico-culturale, tavoli tecnici e workshop multidisciplinari.

L’azione 3, incentrata sui servizi di informazione qualificata, vuole contribuire ad affermare l’immagine di una regione multietnica e inclusiva. Si sviluppano a tal fine spazi per l’informazione sulle politiche di integrazione implementate in Campania: il portale stranieriincampania.it, i social network collegati e Radio Ram – radio antenna migrante. Tramite questi strumenti si vuole incrementare, da un lato, il protagonismo civico di cittadini stranieri e seconde generazioni e, dall’altro, consapevolezza generale su politiche, buone pratiche e valore dell’integrazione. Sono in programma inoltre corsi di giornalismo partecipato e di inchiesta e la campagna di informazione itinerante “Campania in tour” che farà tappa in ognuna delle province campane.

L’azione 4 vuole promuovere la maggiore partecipazione delle comunità immigrate ad attività di animazione sociale e narrazione dei cambiamenti sociali sul territorio. Fondamentale sarà  la valorizzazione e il coinvolgimento dell’associazionismo migrante con incontri e l’istituzione di think-tank.

A queste azioni, dirette a migranti di prima e seconda generazione e agli operatori pubblici che con loro si interfacciano, si aggiungono numerose azioni dedicate a studenti, scuole e famiglie per diffondere le buone pratiche e incentivare l’integrazione su tutto il territorio della Regione Campania.

Per informazioni visitare www.stranieriincampania.it

Mediazione linguistico culturale: tre incontri di approfondimento a Salerno!

Cidis Onlus organizza tre giornate di approfondimento sul tema della Mediazione linguistico culturale a Salerno.

Gli incontri si terranno nelle giornate di Lunedì 28, Martedì 29 e Mercoledì 30 Gennaio 2019 dalle 09:00 alle 18:00 presso il Comune di Salerno, Settore delle Politiche Sociali, Via La Carnale, 8.

Verranno selezionati 40 mediatori che siano in grado di facilitare, operando professionalmente, la comunicazione tra gli operatori del settore pubblico e privato ed i migranti nel territorio.

Il percorso di aggiornamento mira:

  • Ad approfondire la conoscenza delle modalità di funzionamento dei servizi territoriali. A tal fine sono previsti moduli di approfondimento  sulle seguenti aree: Servizi socio-sanitari, Minori Stranieri non Accompagnati, Scuola e formazione, Forme di Vulnerabilità e Servizi per l’accesso al mercato del lavoro.
  • A rafforzare le competenze interculturali e professionali del mediatore. A tal fine sono previsti moduli specifici sull’approccio  interculturale, sul ruolo del mediatore e sulla mediazione culturale.

Modalità e termini di partecipazione

La domanda di partecipazione (domanda di iscrizione_ciclo seminari mediatori) dovrà essere compilata e inviata a napoli@cidisonlus.org o mediazionecampania@cidisonlus.org entro e non oltre le ore 18.00 del  24/01/2019 e dovrà essere corredata della seguente documentazione:

– Copia del valido documento di riconoscimento e di valido titolo di soggiorno
– Curriculum Vitae
– Copia attestato di qualifica per mediatore linguistico culturale o altra documentazione attestante l’esperienza nel settore

Verrà data priorità ha chi già acquisito titoli di studio ed una comprovata esperienza nel settore.
In allegato troverete la domanda di partecipazione e programma del ciclo di seminari.

Programma Mediatori_20019

Programma Mediatori_20019-1