Dicono di noi

Il quindicinale Polis Caserta ha dedicato una pagina a uno dei ragazzi di Casa Mia, la comunità alloggio di Prata Sannita che ospita 8 MSNA. Lo riportiamo qui sotto per intero.samuel

Per supportare il progetto e i ragazzi ospiti a Prata, è possibile effettuare una donazione libera qui.

Ringraziamo ancora il giornale per averci dedicato uno spazio!

1000 euro raggiunti e tanta strada da fare

Continua la campagna di crowdfunding #unfurgonepercasamia, arrivata ai suoi primi mille euro!

img_0056

Rimangono 85 giorni per supportare la causa dei Minori Stranieri Non Accompagnati ospiti di Casa Mia, la comunità alloggio gestita da Cidis Onlus a Prata Sannita che accoglie 8 ragazzi arrivati in Italia da soli, tutti tra i 14 e i 17 anni.

Per saperne di più o per donare, visitate la nostra pagina su Produzioni dal basso.

 

CAMPAGNA RACCOLTA FONDI #unfurgonepercasamia

Cidis Onlus lancia la Campagna raccolta fondi #unfurgonepercasamia

Obiettivo della campagna: acquistare un furgone (questo) per i minori stranieri ospiti di Casa Mia, la comunità alloggio gestita da Cidis Onlus a Piedimonte Matese, in provincia di Caserta.

Come contribuire: puoi farlo con un bonifico o un versamento sul nostro conto corrente

IBAN: IT1250501803000000000232735

INTESTATO A: CIDIS ONLUS

Cos’è Casa Mia?
Casa Mia è una comunità alloggio che accoglie 8 minori stranieri non accompagnati (MSNA). È una “struttura ponte” di prima accoglienza, dove i minori fra gli 11 e i 18 anni arrivati in Italia via mare vengono accolti prima di essere trasferiti in un progetto SPRAR. A Casa Mia ogni minore è seguito da una equipe composta da educatori, mediatori culturali e insegnanti di italiano L2 che garantisce ai ragazzi tutela legale, assistenza psico sanitaria, orientamento ai servizi, formazione e inserimento sociale.

Chi sono i minori stranieri non accompagnati?
I Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA) sono ragazzi e ragazze che arrivano in Italia da soli dopo aver abbandonato i loro Paesi di origine a causa di guerre, povertà e situazioni di estremo disagio. In Italia sono presenti circa 12.000 MSNA, hanno per la gran parte un’età compresa fra i 15 e i 17 anni. I principali Paesi di provenienza sono Egitto, Eritrea, Gambia e Nigeria. I MSNA che arrivano via mare o comunque rintracciati sul territorio nazionale hanno diritto ad essere accolti in luoghi sicuri. Per approfondire, qui trovate l’ultimo rapporto sui MSNA in Italia.

Come posso aiutare Casa Mia?
Con una piccola donazione per acquistare il furgone! Ne abbiamo bisogno per gestire quotidianamente gli spostamenti necessari per accompagnare i ragazzi nelle loro attività. Per noi infatti è fondamentale che i ragazzi siano sempre occupati e in contatto con i loro coetanei. Oltre alle attività educative e di socializzazione i MSNA devono anche spostarsi per raggiungere gli uffici della Questura e del Tribunale, per fare le visite mediche, per frequentare corsi di lingua italiana e la scuola.

Cosa ho in cambio?
Prima di tutto la gratitudine dei ragazzi arrivati dal mare che alloggiano a Casa Mia… e degli operatori che si fanno in quattro per garantire loro accesso ai servizi e alle opportunità del territorio! Inoltre, gli amici e le amiche che doneranno almeno 10 euro saranno ringraziati pubblicamente sul nostro facebook, per 50 euro il ringraziamento finirà sul murale che i ragazzi realizzeranno a Prata Sannita in onore delle nuove quattro ruote, e per 100 euro oltre a dedicarvi il murale vi inviamo i nostri bellissimi gadget Cidis! Per ricevere la vostra ricompensa vi preghiamo di inviare una foto o una prova del vostro contributo a comunicazione@cidisonlus.org. Vi ringraziamo fin da ora per supportare il nostro lavoro: una società ricca di differenze cresce con l’impegno di tutti. Grazie <3

Seguici!

Sul nostro FB e sul nostro sito potete trovare molte informazioni aggiornate sulle attività e sui progetti che portiamo avanti con i MSNA.

PS, il video per la campagna è stato realizzato volontariamente da un amico del Cidis, Antonino De Lellis, così come le musiche, regalo della 69 Records.

Dicono di noi

Il primo settembre Il Mattino ci ha dedicato uno spazio parlando dell’accoglienza di Minori Stranieri Non Accompagnati a Caserta, nel nuovo centro Ariel gestito da Cidis Onlus all’interno del progetto Casa Mia.

Li ringraziamo per l’attenzione e vi invitiamo a leggere l’articolo.

articolo ariel

Dicono di noi…

Questa volta è Radice a parlare di noi, l’approfondimento di terra e lavoro dell’alto casertano. Si parla del progetto Casa Mia, la comunità alloggio per minori stranieri non accompagnati (MSNA) gestita da Cidis Onlus a Prata Sannita, di cui avevamo anche parlato qui.

Ad un anno dalla sua partenza, il progetto continua a raccogliere consensi dalla cittadinanza, questo soprattutto grazie all’impegno per stabilire un legame con il territorio, necessario per garantire un progetto di reale accoglienza. Ringraziamo di nuovo Prata Sannita per averci a sua volta accolto, andremo avanti così!

Qui l’articolo per intero.

Tempo di infiorate

Come tutte le primavere, negli ultimi weekend centinaia di paesi della penisola si sono spesi nella preparazione di coreografiche infiorate. Quest’anno, a Cusano Mutri, hanno partecipato anche i Minori Stranieri Non Accompagnati ospiti di Casa Mia, che hanno realizzato, insieme a Barack AC e l’associazione culturale Agorà, un’opera dal nome #Refugees Welcome.

I ragazzi hanno scelto di rappresentare il loro viaggio in mare: pesci, barche, mani e piedi di adulti e di bambini. Hanno preparato delle sagome di cartone e una volta arrivati sul posto le hanno messe a terra e riprese con i gessetti, per poi riempire i disegni con petali di fiori. E’ stata una bella esperienza che ha confermato ancora una volta come l’accoglienza dei piccoli comuni sia sincera e senza pregiudizi.

L’opera è dedicata alle storie alle storie nate nel Mediterraneo, quelle dei nostri antichi eroi e quelle degli odierni viaggiatori che si mettono in mare per sentirsi ancora una volta umani.

 

[nggallery id=19]