L’antidiscriminazione è di moda

 

copertina scheda progetto

L’antidiscriminazione è di moda è un progetto sostenuto con un finanziamento nazionale pubblico dell’UNAR volto a promuovere la cultura del rispetto e dei valori sociali positivi attraverso azioni che mirano a prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione includendo cittadini italiani e stranieri, con particolare attenzione alle vittime di discriminazioni multiple del territorio della Sibaritide.

Attività

La Biblioteca vivente online – per prevenire il fenomeno dell’intolleranza e della violenza nei confronti delle differenze attraverso il dialogo interculturale valorizzando le differenza e diffondendo la cultura dell’antidiscriminazione. Le storie raccontate dai Video-Libri favoriranno il rispetto della diversità. Sarà attivata una sezione dedicata alla Biblioteca dove si potranno consultare i titoli e visionare il video-libro prescelto.

Sarti per le pari opportunità – La Bottega di Lamin e Teresa, sartoria sociale di Cassano All’Ionio, sarà impegnata nella produzione di mascherine di comunità, simbolo della lotta alle discriminazioni. Le mascherine verranno consegnate durante gli eventi di sensibilizzazione e a chi ne farà richiesta.

“L’antidiscriminazione è di moda” la sfilata – Sarà presentata la collezione di abbigliamento della Bottega di Lamin e Teresa con l’intento di valorizzare le persone celebrando le diversità e mettendo in scena il potenziale espressivo e le abilità dei partecipanti. In passerella cittadini italiani e stranieri, mamme e papà, bambini, beneficiari dei progetti SIPROIMI gestiti da Cidis Onlus in Calabria e persone diversamente abili. Attraverso gli abiti realizzati a mano con l’utilizzo di stoffe italiane e tradizionali africane (wax) con la sfilata si intende proporre una moda che unisca storie di persone che provengono da paesi diversi per dare vita ad uno stile unico e carico di contenuti, con l’intento di veicolare un messaggio visibile e concreto di pari opportunità.

Per prenotare un appuntamento in sartoria e cucire la mascherina di comunità scrivi una mail a nbellizzi@cidisonlus.org