Alima – Fare Lingua al Femminile

Le unità didattiche da scaricare ed i video correlati.

4 unità di apprendimento realizzate nell’ambito del progetto ALIMA – Accoglienza Lingua e Mutuo Aiuto con le donne migranti nella periferia Est di Roma (Fondo FAMI 2014-2020), progetto di alfabetizzazione sociolinguistica per donne migranti.

Le unità hanno l’obiettivo di rafforzare le competenze sociolinguistiche fornendo strumenti e informazioni utili che aiutino le donne ad avere maggiore autonomia e piena consapevolezza di sé e dei loro diritti.

Gli argomenti delle unità riguardano la vita delle donne migranti in Italia, donne che spesso sono anche mogli e madri e che devono gestire incombenze quotidiane, come il rapporto con la scuola dei propri figli; ma anche pensare al loro benessere psico-fisico che troppo spesso viene trascurato.

Insieme alle quattro unità è stata realizzata una mini web serie “Amiche in Italia” composta da 4 Video che introducono argomenti chiavi delle unità e possono essere utilizzati all’interno delle lezioni.

Le protagoniste dei video sono signore che hanno partecipato ai corsi di italiano realizzati nell’ambito del progetto stesso.

Di seguito le unità scaricabili e i video correlati.

Video Amiche in Italia #1 – L’iscrizione online per la scuola

Video Amiche in Italia #2 – Il registro elettronico a scuola

Video Amiche in Italia #3 – Il consultorio familiare

  • CONTRASTO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE (in fase di ultimazione)

Video Amiche in Italia #4 – Aiutare le donne vittime di violenza

GUIDA MULTILINGUE PER MUOVERE I PRIMI PASSI NEL MONDO DEL LAVORO

Guida informativa multilingue per l’accesso ai servizi territoriali per il lavoro
come ì attività d’inserimento socio-lavorativo previste dal progetto “LIFE: Lavoro, Integrazione, Formazione, Empowerment”.

La guida è il risultato diretto di un laboratorio promosso da Cidis che ha visto un ampio confronto sul tema del lavoro
tra migranti di diverse nazionalità, fasce di età e percorsi di migrazione, coinvolgendo sia chi ha già avuto esperienze lavorative che chi si affaccia per la prima volta al mondo del lavoro.
Uno strumento utile per richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale, donne arrivate in Italia per ricongiungimento familiare e minori stranieri arrivati soli che hanno scelto di vivere nella Regione Umbria
e che per questo si debbono misurare con l’esperienza dell’inserimento lavorativo.
SCARICA LA VERSIONE CHE VUOI UTILIZZARE

GUIDA IN ITALIANO

GUIDA IN INGLESE

GUIDA IN FRANCESE

EPIC_ E-ROUND TABLE

CIDIS, nell’ambito del progetto europeo EPIC – European Practices for Integration and Care , teso a rafforzare i sistemi di protezione rivolti ai Minori Stranieri Non Accompagnati, organizza una Tavola Rotonda per la presentazione del sistema di accoglienza regionale e le Pratiche Innovative sperimentate a livello locale.

L’incontro, che si tiene su piattaforma Zoom Mercoledì 25 novembre 2020 – ore 10.00, rappresenta una delle tappe dell’itinerario che vede noi partner “visitare” e conoscere Buone Pratiche per la promozione e l’implementazione di forme di accoglienza alternative in favore di Giovani Migranti Soli, attivate nei diversi contesti europei.

Un appuntamento introdotto dall’Assessore Reginale a Sicurezza, Legalità, Immigrazione Mario Morcone e a seguire da Erminia Rizzi (ASGI) con un contributo sul contesto normativo italiano rispetto ai minori e ai neomaggiorenni. Maria Teresa Terreri introduce l’approccio Cidis ai sistemi integrati di servizi “a misura di ragazzo” e segue la presentazione di pratiche dedicate ai neo-maggiorenni sperimentate in Campania (e non solo) di Accoglienza in famiglia, alloggio leggero in struttura turistico ricettiva e di centro di aggregazione giovanile. Presentazioni in italiano con traduzione simultanea in inglese.

Prevista la partecipazione dei rappresentanti dei partner di progetto tra cui i Comuni di Palermo e Macerata, importanti organismi di livello nazionale (Albero della Vita, Farsi Prossimo, Caritas Ambrosiana), e enti europei quali Accem (Spagna), Pro Pomoc (Repubblica Ceca) e Reach for Change (Svezia).

PROGRAMMA DETTAGLIATO

“GOOD PRACTICES FOR THE INTEGRATION OF UNACCOMPANIED MIGRANT CHILDREN IN CAMPANIA REGION: THE TRANSITION TO MAJORITY AGE”

November 25th, 2020 – 10.00 am -12.30 am
10.00 Prospects for the reception of Young Migrants Alone in the Campania Region by Mario Morcone Immigration Regional Councilor

10.20 The transition to majority age: legal aspects by Erminia Rizzi (ASGI)

10.40Cidis experience in the network of integrated services for unaccompanied migrant children and new adults by Maria Teresa Terreri (CIDIS)
Facilitator: Maria Teresa Terreri – CIDIS President

11.00 Video Good Practices in Young Migrants reception

11.10 Family hosting by Alessandra De Luca (Cidis) & Musa Mbalo (young migrant witness)

11.40 Casa Cidis: Turist hostel and light accomodationby Nunzia Mammella & Zoryana Panakhyd (Cidis)

12.10 Popeye youth centreby Hasnae Guettaye (CSC) & Irma Halili (Cidis)

Partecipants: Epic partners FONDAZIONE ALBERO DELLA VITA ONLUS, COMUNE DI PALERMO, COMUNE DI MACERATA, ACCEM, PRO POMOC, REACH FOR CHANGE, CARITAS AMBROSIANA, FARSI PROSSIMO.


Sito di progetto: http://epic-project.alberodellavita.org/

RIACS / WORKBOOKS SETTORIALI PER IL LAVORO

L’utilità e la necessità sono motori fondamentali nell’apprendimento della lingua. Da questo assunto, nell’ambito del progetto europeo RIAC- Regional integration accelerator– finalizzato ad una rapida e sostenibile integrazione socio-lavorativa di rifugiati e richiedenti asilo, sono stati realizzati 4 workbook per facilitare l’apprendimento della lingua del lavoro. I settori presi in considerazione sono stati tre settori trainanti dell’economia locale (Turismo&Ristorazione, Tessile e Agricoltura) e quello dei diritti e doveri dei lavoratori.

I contenuti dei workbook sono stati definiti da docenti L2 CIDIS per supportare al meglio gli apprendenti nel potenziamento linguistico e nell’inserimento lavorativo con in mente le aziende, i mentor’s , i tutor aziendali.

WORKBOOK AGRICOLTURA

WORKBOOK TURISMO RISTORAZIONE

WORKBOOK TESSILE

WORKBOOK DIRITTI E DOVERI DEL LAVORATORI

RIACS ISTRUZIONI PER L‘USO

7 PILASTRI PER UNA RAPIDA E SOSTENIBILE INTEGRAZIONE DI RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO NEL MERCATO DEL LAVORO

RIACs – Istruzioni per l’uso, realizzato da Cidis onlus nell’ambito progetto RIAC “Regional Integration Accelerators“, vuole proporsi come un contenitore di suggerimenti per tutti gli attori pubblici e privati (imprenditori, ONG, Associazioni, Servizi per l’Impiego, Istituzioni) interessati a promuovere l’integrazione socio-lavorativa ed il placement dei richiedenti asilo e rifugiati attraverso l’ attivazione di Acceleratori regionali d’integrazione (RIACs).

I RIACs sono piccole, chiare e pratiche unità finalizzate a facilitare e velocizzare l’integrazione socio economica dei richiedenti asilo e rifugiati attraverso l’attivazione di percorsi personalizzati che tengano in considerazione tanto le aspirazioni personali quanto le esigenze del mercato di riferimento.

Nella realizzazione dei RIACs c’è ampia possibilità di manovra. Ognuno di questi interventi, affinché sia efficace, deve essere basato su 7 pilastri che ne rappresentano la struttura portante e gli elementi qualificanti.

I pilastri devono essere considerati principi cardine da modulare ed adattare sulla base dei contesti economici e sociali nei quali si interviene e delle esigenze dei gruppi di partecipanti con I quali si intende avviare l’accelerazione.

RIACs Istruzioni per l’uso è disponibile e scaricabile in Italiano Inglese, Tedesco Inglese, Turco Inglese e Danese Inglese

SCELGO L’UMBRIA

Un progetto di CSC cooperativa sociale e Cidis che si poggia su una rete territoriale costituita dalla   Regione Umbria, Comune di Perugia, Comune di Narni, Comune di Massa Martana, Comune di Acquasparta, CPIA Terni.

La finalità del progetto

Il progetto “Scelgo l’Umbria!”, finanziato a valere sul fondo Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 1.Asilo – Obiettivo nazionale ON 1 – lett c) – Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza – Avviso Realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia socio-economica, intende favorire il percorso di autonomia dei titolari di protezione internazionale residenti in Umbria promuovendo l’empowerment dei destinatari e delle comunità del territorio attraverso lo sviluppo di piani individuali di inserimento. 

Le attività:

Network “Scelgo l’Umbria”:

Creazione di un Network regionale che coinvolgerà destinatari, famiglie, associazioni del territorio ed istituzioni. Nel sito portale “Scelgo l’Umbria” è possibile: segnalare i destinatari dell’intervento presenti sul territorio, promuovere i servizi attivi, promuovere gli interventi delle altre progettazioni presenti nel territorio regionale, nonché promuovere e diffondere attività culturali, sportive e sociali. Al portale si possono iscrivere privati cittadini che desiderano contribuire all’inserimento sociale dei destinatari mettendo a disposizione i propri spazi, competenze, il proprio tempo

Orientamento, accompagnamento, intermediazione abitativa

È attivo un servizio di contrasto al disagio abitativo sull’intero territorio regionale che prevede:

  • Servizio informativo sulla contrattualistica relativa all’alloggio nelle città di Perugia e Terni con particolare attenzione alle forme di co-housing
  • servizio di mediazione per agevolare le relazioni tra affittuari, locatari, vicinato
  • accoglienze in famiglia per un periodo massimo di 6 mesi  sull’intero territorio regionale
  • percorsi di orientamento e informazione all’abitare per favorire la promozione del diritto alla casa
  • rimborsi spese e acquisto beni: supporto nel pagamento delle utenze (allacci, volture, piccoli consumi), acquisto di arredi, fideiussione bancaria o assicurativa a copertura dei canoni di locazione e degli obblighi contrattuali, sostegno nel pagamento di massimo 3 mensilità per i canoni di locazione (per chi non ha già beneficiato di altri contributi).

Orientamento, accompagnamento alla ricerca attiva del lavoro

È attivo un servizio di accompagnamento all’inserimento lavorativo sull’intero territorio regionale che prevede:

  • servizio di tutoraggio volto alla ricerca attiva del lavoro
  • percorsi di microlingua spendibili in ambito lavorativo per favorire l’apprendimento del linguaggio settoriale (sartoriale, ristorazione, alberghiero…..)
  • percorsi di lingua settoriale spendibile per il conseguimento della patente di guida B
  • rimborso spese sostenute per l’inserimento lavorativo: ticket restaurant, trasporti (esclusivamente mezzi pubblici). Erogazione di una quota pari al 70% del valore totale per l’ottenimento di patentini specifici, per corsi HCCP, per percorsi formativi non professionalizzanti.

Orientamento ed accompagnamento all’inserimento sociale

È attivo un servizio di accompagnamento all’inserimento sociale sull’intero territorio regionale che prevede:

  • servizio di tutoraggio per la partecipazione di attività socio-culturali e sportive
  • laboratori artistico-culturali di rigenerazione urbana, finalizzati alla realizzazione di opere artistiche di rigenerazione urbana a vantaggio della comunità
  • tandem linguistici: Organizzati in luoghi di socializzazione (quali biblioteche, bar, centri di aggregazione, centri servizio giovani). Il tandem permette di incontrarsi e di conversare insegnandosi reciprocamente la propria lingua ed imparando la lingua dell’altro.
  • presentazioni di libri di autori italiani e stranieri, mostre fotografiche di artisti italiani e stranieri, piccole jam session
  • rassegne cinematografiche sul tema della migrazione
  • erogazione di contributi a sostegno di spese di iscrizione e frequenza per attività hobbistiche, sportive e laboratoriali promosse sul territorio.

DESTINATARI DEL PROGETTO

Titolari di protezione internazionale (asilo politico e protezione sussidiaria) usciti dai sistemi di accoglienza da non più di 18 mesi

DURATA DEL PROGETTO

1 giugno 2020 – 31 dicembre 2021

CONTATTI

Sara Necoechea – cscumbria@cooperativacsc.it

Irene Masci – imasci@cidisonlus.org