RESTIAMO UMANI – 21 dicembre Giornata Mondiale del Rifugiato

20 Dic 2023

RESTIAMO UMANI – 21 dicembre Giornata Mondiale del Rifugiato

RESTIAMO UMANI

Giornata Mondiale del Rifugiato

Giovedì 21 dicembre 2023

Sala Consiliare del Comune di Castrovillari

 

 CIBO, ARTE E INFORMAZIONE PER LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO A CASTROVILLARI

 

Giovedì 21 dicembre dalle 18:00 alle 21:00 presso la sala consiliare del Comune di Castrovillari si terrà l’evento “RESTIAMO UMANI”, un appuntamento culturale a cura di CIDIS Impresa Sociale ETS per portare attenzione sul conflitto israelo-palestinese attraverso cinema, cibo e informazione.

RESTIAMO UMANI è l’adagio con cui firmava i suoi pezzi per il Manifesto e per il suo blog Vittorio Arrigoni, attivista e giornalista italiano ucciso a Gaza nel 2011. Un appello a ricordarsi dell’appartenenza a questa specie comune che il SAI del Comune di Castrovillari, gestito da CIDIS, vuole rivolgere alla cittadinanza nel ricordare l’acceso conflitto fra Israele e Palestina.
Un invito a non schierarsi da una o dall’altra parte, bensì a comprendere le origini del conflitto e perseguire la pace fra i popoli.

Con queste parole di accoglienza il CIDIS e il Comune invitano tutti e tutte all’appuntamento di giovedì in cui sarà proiettato il corto “Gaza, one football, one leg” di Patrice Forget, selezionato fra i corti proposti al Castrovillari Film Festival e mai quanto oggi attuale. Una partita di calcio per amputati fra Gaza e Francia diventa occasione per raccontare la “Marcia del Ritorno” che si tiene ogni venerdì nella Striscia di Gaza per esigere la restituzione delle terre occupate dallo Stato di Israele. Patrice Forget ha prodotto un documentario originale che narra della vita dei giovani gazawi filmati per 4 giorni durante gli allenamenti, il riposo, i picnic in spiaggia, le serate di canzoni. Ed è con empatia e rispetto che il film mette in luce il coraggio e l’energia di questi giovani nonostante l’handicap, la guerra e le disastrose condizioni di vita.

Dopo la proiezione sarà dato spazio ad un confronto pubblico con Mattia Giampaolo, dottorando dell’Università Sapienza di Roma ed esperto di politica palestinese, con lui anche Emanuele Pinto e Malak Shahin, attivist3 per la Palestina. Il dialogo cercherà di rendere giustizia alla complessità della situazione palestinese che presenta delle caratteristiche particolari, rifiutando narrazioni superficiali o semplicemente strumentali ad una propaganda violenta e imperialista.

Previste testimonianze dirette e indirette, per ascoltare dai protagonisti i racconti in prima persona eventi simili.

A chiudere l’evento un aperitivo palestinese per gustare piatti tipici come falafel, hummus e maqluba, un famoso piatto simbolo di resistenza delle donne palestinesi che oggi vivono in Calabria.

Per info

castrovillari@cidisonlus.org